Il Premio Strega torna a Paestum

Grazie alla collaborazione tra il Comune e la Fondazione Bellonci, i finalisti dell’edizione 2024 del premio faranno tappa a Villa Salati, nella zona archeologica di Paestum.

Lunedì 24 giugno, alle ore 20.00, il Premio Strega torna a Capaccio Paestum grazie alla collaborazione instaurata dal Comune di Capaccio Paestum con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci. I finalisti dell’edizione 2024 del premio si ritroveranno nei giardini di Villa Salati, nella zona archeologica di Paestum, in uno degli incontri che precedono la serata finale della LXXVIII edizione, che si svolgerà giovedì 4 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma.

Villa Salati farà da cornice alla serata che vedrà protagonisti gli autori che si contenderanno la vittoria dell’edizione 2024 del premio: Donatella Di Pietrantonio, L’età fragile (Einaudi); Dario Voltolini, Invernale (La nave di Teseo); Chiara Valerio, Chi dice e chi tace (Sellerio); Paolo Di Paolo, Romanzo senza umani (Feltrinelli); Raffaella Romagnolo, Aggiustare l’universo (Mondadori); Tommaso Giartosio, Autobiogrammatica (minimum fax).

La serata di presentazione della sestina dei finalisti sarà introdotta dai saluti del sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri. A condurre l’incontro sarà Anna Maria Vitale, direttrice artistica del Cilento Festival Letteratura Ragazzi e Ragazze. Le interviste ai finalisti saranno a cura dell’autore Nicolò Bellon.

«Quella del Premio Strega a Capaccio Paestum è ormai una tappa fissa – dichiara il sindaco Franco Alfieri – Per il quinto anno consecutivo siamo orgogliosi di ospitare i sei finalisti dello storico premio. D’altra parte, questa importante serata è solo la vetrina più prestigiosa non solo del legame che in questi anni abbiamo creato con la Fondazione Bellonci, ma anche dell’importante lavoro che stiamo portando avanti per la promozione della cultura nella nostra Città e, in particolare, per la promozione della lettura tra i più giovani. Solo un mese fa, infatti, abbiamo lanciato l’edizione zero del Cilento Festival Letteratura ragazzi e ragazze. Un esperimento ben riuscito che porteremo avanti negli anni».

«È sempre un’emozione ospitare a Capaccio Paestum una tappa del Premio Strega – dichiara la vicesindaca e assessora alla Cultura, Maria Antonietta Di Filippo – La serata con i finalisti è però solo la ciliegina sulla torta di un programma più vasto di valorizzazione della lettura, che passa attraverso il potenziamento della rete di biblioteche del territorio e l’organizzazione di eventi per tutto l’anno, che stiamo portando avanti anche grazie alla convenzione sottoscritta dal Comune con la Fondazione Bellonci».

«Anche quest’anno – dichiara Giovanni Solimine, presidente della Fondazione Bellonci – si rinnova la tradizione che porta a Capaccio-Paestum le autrici e gli autori finalisti del Premio Strega, per una emozionante serata in cui i libri incontrano i lettori in uno dei luoghi italiani più affascinanti e carichi di storia».

Il Premio Strega torna a Paestum

stampa

di Liberato Luongo

Condividi
Potrebbe anche interessarti

Al Mattei si parla di Europa con Ornella Trotta

Eboli – Al Mattei si parla di Europa con Ornella Trotta, autrice…
Condividi

I legionari nella provincia del Principato Citeriore di Andrea Enzo Gottardo Crivellotto

CAPACCIO. Presentato ieri pomeriggio presso la biblioteca comunale di Capaccio , il…
Condividi

L’Accademia di Belle Arti di Napoli tra i siti delle giornate FAI di primavera

Tornano le giornate FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) di primavera. Il 25…
Condividi

Annamaria Petolicchio racconta “Il Collegio” e svela:”Ho un ottimo rapporto con i miei studenti”

Annamaria Petolicchio racconta “Il Collegio” Il bello é che Annamaria Petolicchio é…
Condividi