CAGGIANO. Si conclude oggi la la visita pastorale di Monsignor Andrea Bellandi, Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, nella comunità di Caggiano.

Un intenso programma di incontri, ascolto e discernimento ha caratterizzato i giorni trascorsi da Bellandi tra la gente, alla scoperta delle realtà locali e delle sfide che le abitano.

 

Il programma:

 

 

Durante i giorni della visita, Sua Eccellenza ha incontrato tutta la comunità, dai più piccoli, ai più giovani, agli anziani. Per ognuno di loro, Mons. Bellandi ha speso parole di incoraggiamento e di speranza, in un momento storico particolare che invita alla comunità.

 

 

L’incontro con le Associazioni

 

Caggiano vanta antica tradizione associazionistica; più di 60, infatti, sono le Associazioni che nel corso degli anni sono nate sul territorio e continuano a tenere vive tradizioni e usi di un tempo passato.

 

 

Ed è proprio ad esse, alle associazioni territoriali, che Sua Eccellenza ha dedicato un momento di preghiera all’ombra dei tigli che occupano da decenni lo spazio retrostante la Chiesa di Sant’Antonio.

<< Una dimensione costitutiva del nostro essere creature di un Dio che è relazione. Relazione di un Padre con un Figlio, nello Spirito Santo. Nel nostro DNA spirituale portiamo la dimensione della relazione come connessa dentro.

È giusto, dunque, che durante una visita pastorale che tocca le parrocchie e i luoghi di aggregazione spirituale, si dia spazio anche all’associazionismo. Già il fatto di ritrovarsi insieme per valorizzare il territorio o per organizzare momenti di comunità anche fuori dal paese, esprime fedeltà a quello che è il Disegno di Dio sulle persone. Che è il bene comune.

Queste le parole di Monsignor Bellandi. Dinnanzi a lui numerosi esponenti di tante associazioni di Caggiano, hanno presentato intenti e volontà di azione, ponendo l’accento sull’aiuto tra di esse. Aiuto che non lascia spazio a invidie bensì viaggia concretamente con in mente un unico obiettivo: il bene del paese.

Un ottimo esempio per i più giovani, che avendo davanti a loro esempi di amicizia, di fraternità e di cura delle relazioni, li sprona a perseguire i propri obiettivi non avendo timore a chiedere aiuto ove fosse necessario.

Lo sport come inclusione

 

Monsignor Bellandi ha incontrato anche i componenti e la dirigenza dell’Asd Caggiano Calcio. Attraverso lo sport, l’Arcivescovo ha sottolineato l’importanza del gioco di squadra e del rispetto reciproco, valori fondamentali anch’essi per la crescita e la coesione sociale.

 

 

 

Anche gli imprenditori caggianesi hanno avuto la benedizione di Sua Eccellenza.

Le visite pastorali sono un’occasione preziosa per incontrare le comunità dell’Arcidiocesi, conoscere le loro realtà e condividere la vita quotidiana. Attraverso il dialogo e l’ascolto, l’Arcivescovo costruisce un legame profondo con la sua gente e li incoraggia ad essere protagonisti del cammino sinodale.

La comunità ha partecipato numerosa ai vari appuntamenti organizzati con cura e massimo impegno da parte del parroco di Caggiano Don Angelomaria Adesso e dai suoi collaboratori.

 

 

stampa

di Marianna Addesso

Condividi
Potrebbe anche interessarti

Andrea Bellandi in visita pastorale

Campagna – Per “Incontrare, ascoltare, discernere”, ieri, oggi, domani e domenica la…
Condividi

A piedi nudi per onorare il santo patrono

SALVITELLE (SA). Giù dalla montagna di Serra San Giacomo in non più…
Condividi

Silvio Ferrari alla Millenaria

Silvio Ferrari alla Millenaria di Ruta di Camogli, gremita, persone anche fuori…
Condividi

Vincenzo pregò e riebbe la vista. Fu un miracolo? Il concerto del Rotary per Santa Lucia. L’intervista del 1997 a Nunziante Pantuliano

  Il concerto di beneficenza natalizio del Rotary Club Campagna – Valle…
Condividi